Arnaldo Dei Svaldi

Ingegnere civile
Amministratore Unico e Direttore Tecnico di DESAM ingegneria e ambiente

Progettista, Direttore dei Lavori, Coordinatore della sicurezza e Collaudatore di numerose opere pubbliche e private in particolare nei settori delle infrastrutture stradali e dell’edilizia.

Collaudatore, iscritto all’albo della Regione Veneto. Ha svolto negli anni vari incarichi, tra cui il Collaudo del ponte dell’Accademia, Collaudo delle opere di sgombero del teatro “La Fenice”, Collaudo tecnico-amministrativo dei lavori di restauro e di ristrutturazione del Palazzo Comunale di Treviso, della sede della Facoltà d’Ingegneria Gestionale di Vicenza (ex-convento S.Nicola), delle opere di restauro della Villa Cordellina a Montecchio M.re e di alcuni ampliamenti ospedalieri e IPAB (Legnago, Rovigo, Montagnana, ecc); il collaudo statico di manufatti della SS 434 “Transpolesana” del lotto da Verona a Zevio – Compartimento ANAS di Venezia.

Perito di tribunale in materia di opere civili e per estimazioni di immobili presso diversi Comuni della Provincia (area immobiliare di proprietà comunale a Caorle e l’area “Ex-perfosfati” per il Comune di Portogruaro). Consulente in materia di gestione di opere pubbliche e responsabile del procedimento in diverse procedure sia d’appalto che di applicazione del Dlgs 163/2006 (risoluzione delle controversie, riserve ecc.).

Dal 1996 al 2007 è stato professore a contratto presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV) per il corso di laurea in architettura indirizzo produzione dell’edilizia nella materia “Produzione e gestione edilizia delle imprese”, laboratorio di costruzione gestione dell’Architettura.  Dal 1995 al 2000 E’ stato docente presso la Scuola di Pubblica Amministrazione di Lucca nell’area opere pubbliche, appalti e patrimonio.

Antonio Stifanelli

Dottore in Economica e Commercio e in Scienze Statistiche
Direttore di DESAM ingegneria e ambiente

Ha ricoperto più volte incarichi direzionali e presidenziali in Società Pubbliche e Organismi Nazionali ed Europei. Consulente in varie realtà societarie per Controllo di Gestione, Sviluppo Organizzativo e Piani Industriali.

Dal 2000 al 2005 è stato Direttore Generale di Federambiente ora Utilitalia, associazione di categorie delle aziende operanti nel settore ambientale. Negli ultimi 10 anni ha svolto l’incarico di Amministratore Unico della Società pubblica che ha realizzato la tranvia Mestre – Venezia e investimenti di vario tipo nel settore trasportistico.

È Revisore Ufficiale dei Conti in Aziende private.

Andrea Dei Svaldi

Ingegnere Idraulico – Dottorato in ingegneria geotecnica al Politecnico di Torino
Responsabile dell’area ingegneria di DESAM

Nel ‘92 ha iniziato l’attività di ricerca in campo geotecnico, condotta inizialmente presso l’Università degli Studi di Padova, successivamente presso l’Università IUAV di Venezia. E’ autore di diverse pubblicazioni in ambito nazionale ed internazionale di carattere teorico-numerico e sperimentale riguardanti lo studio del comportamento dei terreni, delle fondazioni profonde, delle opere di sostegno, del consolidamento e dell’interazione terreno-struttura.

Ha partecipato, in qualità di docente, allo svolgimento dei corsi di aggiornamento in materia Geotecnica organizzati dagli Ordini degli Ingegneri delle Province di Treviso, Belluno, Torino, Pordenone, Verona e dalla Fondazione Ordine Ingegneri della Provincia di Venezia. Ha partecipato, come membro della commissione di studio FOIV, al gruppo di lavoro della Regione Veneto per la redazione delle linee guida regionali per la Microzonazione Sismica.

Dal 2005 al 2018 è stato docente a contratto presso l’Università IUAV di Venezia, relativamente al settore scientifico disciplinare ICAR/07 Geotecnica.

Paolo Criscione

Dottore in Scienze Ambientali
Responsabile dell’area ambiente di DESAM

Dal 1998 al 2015 è stato Direttore Tecnico di una Società leader nel campo della consulenza e delle bonifiche ambientali. In questi anni ha rivestito anche la figura di Responsabile Tecnico per l’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, Categoria 9, in Classe A (la maggiore); specializzato in attività di consulenza per Organizzazioni Private e Pubbliche nel campo della Certificazione volontaria (ISO 14001, EMAS, ecc.), della gestione dei rifiuti e delle indagini ambientali nonché bonifiche di suoli e acque di falda potenzialmente contaminate. Negli ultimi 15 anni ha portato a buon fine più di 200 interventi di bonifica, su tutto il territorio nazionale, acquisendo esperienza su tutte le tecnologie presenti nel mercato, scelte tenendo sempre presente la sostenibilità ambientale ed economica dell’intervento e il futuro sviluppo dell’area.

Dal 2011 fa parte del collegio docenti del Master di II Livello dell’Università Ca’Foscari di Venezia: ”Caratterizzazione e risanamento di siti contaminati” dove insegna Tecnologie di Bonifica.

Ha partecipato, in questi ultimi anni, a due importanti progetti finanziati dalla Comunità Europea su “Phytoremediation” in terreni contaminati da arsenico (quale Responsabile del Progetto) e sull’Uso di fluidi in fase supercritica per il trattamento di suoli e sedimenti contaminati.

Maria Dei Svaldi

Architetto e Tecnico Ambientale

Dal 1999 al 2014 è stato amministratore e direttore tecnico di Aziende operanti nel settore dei controlli ambientali. Dal dicembre 2013 è vicepresidente di Union Servizi Veneto e dal 2014 socio fondatore e coordinatore Italia di EEGEX (Energy Environment Global Exchange).

Dal 2013 è docente a contratto e membro del collegio docenti c/o l’Università di Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi per il Master di II livello in Caratterizzazione e risanamento di siti contaminati. Dal 2007 ad oggi, in qualità di consulente / libero professionista coordina attività di caratterizzazione su aree pubbliche contaminate, studi di impatto ambientale, piani di controllo presso impianti di trattamento / smaltimento dei rifiuti e ha condotto attività di verifica su aree di Discarica abusive.

Svolge dal 1999 attività di consulenza, progettazione, direttore dei lavori di opere pubbliche e private; dal 2007 è consulente sul tema della protezione dell’ambiente di alcune città della Repubblica Popolare Cinese.

E’ membro del Comitato Tecnico Terreni Contaminati (CTTC), un think tank multidisciplinare, formato da 150 esperti, istituito a fine 2013 su richiesta della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati; il CTTC ha avuto come obiettivo principale quello di mettere a fuoco le problematiche più significative ed elaborare un insieme di proposte sulla bonifica dei terreni contaminati, un tema per il quale è sentita da tempo la necessità di un aggiornamento del quadro normativo (DLgs 152/06, parte IV, allegato 5).

Simone Andriolo

Dottore in Scienze Ambientali

Consegue la laurea magistrale nel 2016 in Scienze Ambientali. Durante il corso di Laurea pone particolare attenzione a sviluppare esperienze e conoscenze su temi legati alla gestione ed elaborazione dei dati ambientali con software GIS, ecotossicologia, bonifiche di siti contaminati, riqualificazione ecologica ambientale e valutazione del territorio.

Da ottobre 2015 a ottobre 2016 presta Servizio Civile Volontario presso il Servizio Difesa del Suolo e Verde Pubblico del Comune di Venezia, sviluppando il Catasto del Verde e pubblicando quest’ultimo nel Sistema Informativo Territoriale comunale.

Nel 2017 partecipa al corso di formazione di “Tecnico Ambientale d’Impresa”, perfezionando le competenze nel campo della gestione rifiuti e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Da agosto a dicembre 2017 effettua uno stage presso una società leader nel campo della bonifica di amianto, collaborando alla predisposizione di Piani di Lavoro, redazione di report tecnici e relazioni di mappatura amianto.

Da dicembre 2017 ad oggi collabora con Servizio Bonifiche del Comune di Venezia come responsabile tecnico del progetto europeo Greenersites, il cui obiettivo è la riqualificazione ambientale e rilancio economico di aree industriali dismesse, i cui risultati sono stati presentati a RemTech 2019. Congiuntamente alle attività legate al progetto, ha collaborato alla redazione di progetti di caratterizzazione, svolto attività di analisi ed elaborazione di dati ambientali in ambiente GIS, partecipato ad attività di caratterizzazione di siti contaminati.